il Decreto del Risveglio di Coscienza

Inserito in Grazia Foti Articoli, Vaccini.. il Ragionevole Dubbio

il Decreto del Risveglio di Coscienza

 

il Decreto del Risveglio di Coscienza

 

 

Il Decreto del Risveglio di Coscienza: Vaccinazioni di Gregge? NO.. un Risveglio di Massa è quello a cui di fatto sto assistendo.

Il Decreto del Risveglio ha ormai completamente e irreversibilmente, scoperchiato il vaso di Pandora e, rapidamente, al di sopra di ogni immaginazione, una vasta moltitudine di gente in tutta Italia ed anche all’estero, si sta organizzando, per dare luogo ad una massiccia dimostrazione di dissenso popolare, che potrebbe rappresentare l’innesco di una rivoluzione consapevole di massa.

L’apertura del Vaso di Pandora simbolicamente coincide con il momento in cui l’uomo riconosce il male, ma.. lato oscuro e virtù fanno parte della stessa medaglia, solo che le virtù sono sempre in mostra e i lati oscuri vengono celati, anzi molto spesso l’uomo dormiente li ignora fino a che non vi si imbatte e si sveglia.
Così mentre da un lato la gente sui social giudica impietosamente Totò Riina ormai prossimo alla dipartita, piuttosto che la mamma stressata che dimentica la bimba in macchina, in molti si stanno chiedendo: la vita di un bambino ucciso da Riina o dalla mamma distratta.. vale più della vita di un bambino stroncata da un vaccino andato storto?

La grande sfida del Decreto sulle Vaccinazioni di Massa sta Risvegliando le Coscienze dormienti di tutti, anche di coloro che prima si fidavano dei “vaccini a scatola chiusa”.

Un vero e proprio passaggio alchemico quello che sta avvenendo in questi giorni nel giugno 2017, momento in cui il proclama decretato dall’attuale ministro che dovrebbe tutelare la salute, cioè di iniettare 12 vaccini a neonati sani .. ha terrorizzato e svegliato al tempo stesso, milioni di famiglie.

Il piombo della paura dell’incertezza, del dubbio, dell’ignoranza.. si sta man mano trasformando in oro della conoscenza e della consapevolezza piena, di ciò che effettivamente può comportare una procedura sanitaria politicamente gestita, e imposta, per la prima volta nella storia, come un TSO.
 
 

Mai come ora fiumi di informazioni e verità occultate dai vertici della politica, sulle vere problematiche correlate alla vaccinazione, stanno venendo a galla e mai tanta gente si è mobilitata per documentarsi in maniera dettagliata, per prendere decisioni consapevoli su profilassi farmacologiche ai propri figli.
Maree di gente nelle piazze italiane e anche all’estero, petizioni, raccolta firme.. per proteggere il diritto alla salute di bambini nati sani e poi esposti ad un potenziale rischio per la salute. I genitori non ci stanno all’immunità del gregge poiche la vita di ogni singolo bambino ha un valore e nessuno può essere perso per il presunto beneficio di una comunità anche se le statistiche (quelle vere) mostrano una realtà ben differente.

Esiste un solo male:l’ignoranza , ed un solo bene: la conoscenza (Socrate)

Non c’è più tempo per dire “ho sentito dire che.. ho letto che..” oppure : davvero esiste l’obiezione di coscienza? e la Homeschooling ??

Il Decreto del Risveglio, sta facendo emergere dalle coscienze umane, il vero livello di consapevolezza che appartiene ad ognuno anche se spesso dimenticato e la consistenza numerica della straordinaria rivoluzione in atto.

Sono davvero tantissimi i genitori che si stanno ribellando alla vaccinazione di stato forzata, che si mostrano esperti, informati dei rischi e degli effetti tossici di vaccini e disquisiscono su preparati che generano dubbi e preoccupazioni per possibili effetti collaterali e sequele severe. E non è meno sorprendente scoprire quanti già praticano attivamente la Homeschooling (l’educazione parentale nelle sue più diverse declinazioni) e ora reclamano di sottrarsi in un colpo solo sia all’istruzione che alla vaccinazione di stato.

 
 

Oggi giugno 2017, grazie al Decreto del Risveglio sui 12 vaccini le famiglie sanno che:
 
– I vaccini sono farmaci a tutti gli effetti con effetti collaterali anche gravi

– Glaxo Smith Kline il gigante mondiale della produzione dei vaccini è pronto a investire in Italia un miliardo di euro e

– il Codacons all’Anac ha chiesto all’Autorità Anticorruzione se sia lecito che il dirigente del Ministero della Salute, Ranieri Guerra, firmi atti pubblici sui vaccini sedendo, come da curriculum, nel CdA della Fondazione Glaxo, che come noto produce il vaccino esavalente venduto in Italia.
Risulterebbe che Guerra abbia firmato tutti gli provvedimenti sui vaccini anziché astenersi come dovuto in base all’art. 323 del Codice Penale. Nel 2014 era addirittura presente in prima fila a Washington assieme al Ministro Beatrice Lorenzin al momento della firma sull’accordo che avrebbe messo l’Italia alla guida delle campagne vaccinali nel mondo. Ciò mentre sedeva come consigliere di amministrazione nella Fondazione Glaxo, azienda leader nella produzione dei vaccini.

– Mentre l’AIFA, a Washington ha stretto gli accordi per fare dell’Italia il capofila della strategia vaccinale nel mondo. la manipolazione dei dati operata su finte epidemie in corso i occulti e continui conflitti di interessi, adesso anche all’attenzione della Procura a seguito del ricorso promosso da Codacons, che intercorrono fra Big Pharma, ricercatori e istituzioni sanitarie.

– la vaccinazione obbligatoria per l’Epatite B fu introdotta dal ministro De Lorenzo nel lontano 1991 a seguito di una di una mazzetta di 600 milioni di lire per cui il ministro venne condannato in via definitiva. Ma intanto la vaccinazione è rimasta.

– gli Ordini dei Medici hanno mostrato una solerzia e un rigore mai visto prima procedendo, alla radiazione di dottori altamente titolati e affidabili come Roberto Gava e Dario Miedico, rei di avere espresso nel 2015, in una lettera aperta al direttore dell’Istituto Superiore di Sanità, le proprie fondate preoccupazioni su numerosi vaccini e richiedendo una più assidua vigilanza sui profili di rischio di pratiche vaccinali i cui benefici restano ancora da stabilire

– i dati presentati al convegno su Libertà delle cure, sabato 3 giugno a Firenze, da parte di personalità di indiscutibile competenza scientifica e professionale, smentiscono categoricamente la sussistenza di qualsiasi emergenza. Le dichiarazioni del ministro rispetto ad una presunta epidemia di morbillo in Italia e in Europa (per di più con casi mortali) risultano del tutto infondate sulla base delle segnalazioni ufficiali che prevengono alle autorità di vigilanza

– eseguire alcuni esami ematochimici nei soggetti a rischio e in particolare nei bambini piccoli che dovrebbero ricevere i vaccini pediatrici, in modo da avere qualche elemento in più per capire se sono nella condizione di sopportare lo stress immunitario delle vaccinazioni senza gravi rischi per la loro salute

– una malattia ieri rara come l’autismo, sta aumentando in maniera esponenziale e se la curva crescente continua a mantenere questo andamento, secondo il nobel Luc Montagner fra 15 anni, avremo un bimbo ogni due malato di autismo

– I bugiardini di vaccini attualmente in auge , riportano effetti collaterali gravissimi come: encefalite, meningite, epilessia.. ecc ecc.

 
 

Obiezione di Coscienza Vaccinale
 
Intanto associazioni a tutela della salute come il Comilva si stanno dando da fare per difendere la salute dei neonati che nascono sani e rischiano i gravi effetti collaterali dei vaccini di stato.
 

Comunicato Comilva per avviare legalmente l’Obiezione di Coscienza Vaccinale. (giugno 2017)
“Pubblichiamo un breve vademecum per tutti i genitori che si chiedono cosa fare e devono ancora decidere se avviare una obiezione di coscienza:
– una volta calmati il panico e l’ansia, consigliamo per i bambini iscritti a comunità infantili (nidi, materne, scuole) di non agire finché non espressamente convocati dalla ASL (nel qual caso si può avviare l’obiezione di coscienza) o dalla scuola (nel qual caso vi verrà probabilmente richiesta una autocertificazione). Consigliamo anche di non auto-censurarsi ritirando i bambini da nidi o materne, perché le sanzioni non dipendono dalla frequentazione della comunità infantile, bensì dall’obbligo di vaccinare; tanto meno avrebbe quindi senso pensare che forme di educazione funzionali alla qualità della stessa, come la scuola parentale, ritardino o esonerino dalla sanzione
– quando verrete convocati dalla ASL, se vi viene richiesto, potete presentarvi a colloquio, magari senza il bambino, per esporre le perplessità, ascoltare il personale sanitario e concludere l’incontro dichiarando di aver bisogno del tempo necessario per pensare al da farsi e senza firmare niente
– la circolare “recante le prime indicazioni operative” a firma di Raniero Guerra, membro del CdA della Fondazione Glaxo e allo stesso tempo funzionario del governo italiano che firma le norme sulla vaccinazione, a pagina 6 recita: “In linea generale, ciascuna ASL, una volta accertato che un minore di età compresa tra zero e sedici anni non sia stato sottoposto alle vaccinazioni secondo il
Calendario relativo alla propria coorte di nascita, contatta i genitori esercenti la responsabilità genitoriale e i tutori, rivolgendo loro un invito scritto alla vaccinazione, eventualmente corredato di materiale informativo.“. Quindi è certo che presto o tardi arriverà una convocazione scritta: quello è il momento di iniziare l’obiezione di coscienza, anche nel caso che vogliate maggiori informazioni sulla vaccinazione e che pretendiate garanzie per effettuarla
– il processo di revisione della procedura di obiezione di coscienza è in corso e andrà avanti per lungo tempo con il fondamentale contributo dei legali Comilva; le pagine vengono aggiornate di frequente quindi tornate a trovarci;
le segnalazioni al Tribunale Minori non sono automatiche, come neppure le sanzioni
Fate riferimento ai referenti territoriali http://www.comilva.org/contatti/ ”

 
 
Solo “la Verità vi renderà Liberi” come fu detto
 
La re-azione spontanea della gente all’obbligo vaccinale mette in luce la profonda e irreversibile crisi di credibilità istituzionale e di alcuni professionisti appartenenti alla classe medica.

Secondo il dott. Stefano Montanari che fa vera ricerca e vera scienza libera da sponsor:
I vaccini non hanno mai salvato la vita a nessuno lo dicono le statistiche ufficiali: la mortalità per le malattie infettive è nettamente diminuita con l’avvento di norme igieniche e del corretto apporto di nutrienti essenziali. I vaccini dal punto di vista statistico non sono mai serviti a nulla.
I vaccini sono pieni di “particelle neurotossiche” come: piombo, acciaio, tungsteno, alluminio, mercurio, silicio, ruggine, arsenico.. e DNA umano e/o animale.
Un bambino vaccinato sarà un malato cronico a vita.
Se si contrare il virus selvaggio si acquisice l’immunità a vita e si trasmette ai figli un’immunità di qualche anno. Al contrario l’immunità indotta da vaccino, ammesso che ci sia, dura pochi anni.
Inoltre i dati dei danni gravi da vaccino dell’AIFA assolutamente sottostimati sono m.igliaia.
Medici e Pediatri non possono parlare perchè vengono minacciati o radiati.
Si vaccinano bambini senza sapere se sono già immuni dalla malattia per cui si vaccina.
Migliaia di ragazze in Europa gravemente e irreversibilmente danneggiate dal vaccino contro il Papilloma Virus.
La patria potestà non può essere tolta a più di un milione di bambini, sarebbe ingestibile. Semmai viene tolta per 30 minuti in cui si iniettano i vaccini.

 
 

 
 

 
 


 
 

 
 
Grazia Foti

 
 
Ambiente Olistico staff
 
 

il Decreto del Risveglio di Coscienza