Corpo di Dolore e Subconscio

Inserito in Evoluzione Personale

Corpo di Dolore

il Corpo di Dolore

 
 

Parlando del Corpo di Dolore in riferimento alle parole di Eckhart Tolle.. si tratta di un’entità vera e propria che sopravvive nel nostro interno assumendo le forme di: rabbia, rancore, depressione, irritazione, impazienza, desiderio di ferire gli altri, ecc..

 
 
Si manifesta anche come il bisogno, ovviamente inconscio, di avere un po’ di dramma nella vita. Questo “essere” sopravvive se siamo identificati con lui e si nutrirà di ogni esperienza che risuoni con lui e che abbia il suo stesso tipo di frequenza energetica.

Quindi il Corpo di Dolore per mantenersi in vita creerà all’esterno un suo riflesso, attraverso qualsiasi situazione contenga nuovo dolore: rabbia, distruttività, odio, lutto, dramma emozionale, violenza e persino malattia

Il corpo di dolore secondo Eckhart Tolle è una forma di energia semi-autonoma che vive nella maggior parte degli esseri umani, un’entità fatta di emozioni negative specie del passato. Ha una sua intelligenza primordiale simile all’istinto animale, è infatti diretta soprattutto alla sopravvivenza.

Come tutte le forme di vita, questo essere ha bisogno di nutrirsi, prendendo nuova energia che chiaramente deve essere compatibile con la sua. Quindi ogni esperienza emozionale dolorosa può essere usata come cibo dal corpo di dolore; che prospera con il pensiero negativo nel dramma delle relazioni.

Il Corpo di Dolore emozionale può essere attivo o latente alla stregua di una malattia acuta o cronica. Per questo alcuni vivono sempre nel loro Corpo di dolore individuale, altre lo sperimentano solo in determinate situazioni: nelle relazioni personali, in caso di perdite e abbandoni, o in momenti di trauma e shock
A volte basta una frase o un’innocua ossercazione che si aggancia a schemi mentali ed emotivi del passato per ravvivare il corpo di dolore.
Chi assume il ruolo di vittima crede che il passato sia più potente del presente, e diventa autometicamente dipendente dall’infelicità, il che è l’opposto della realtà, poichè: “solo risiedere nel momento presente può sciogliere il dolore”.

“Respira, sii presente, senti l’energia del Corpo di Dolore, testimonia i pensieri e le emozioni che sono sorte. Non c’è niente di sbagliato in questo momento, sii consapevole del momento. Puoi anche agire “negativo” ma
l’importante è che ci sia consapevolezza. E ogni volta il Corpo di Dolore sarà sempre più debole e al tua presenza sarà sempre più intensa, e la tua gioia sarà sempre più costante e quella ferita primordiale si dissolverà.

Lo stato di presenza e di consapevolezza e il perdono di se stessi è la via che suggeriscono i maestri per dissolvere il corpo di dolore

Se comprendiamo questo meccanismo e dal buio dell’inconscio lo portiamo alla luce della consapevolezza, siamo già a metà strada sulla via della guarigione emotiva.

 
 
Ambiente Olistico staff
 

Corpo di Dolore